Architetto Renato Maurino

Impegnato da sempre nello studio e nella tutela dell’architettura montana tradizionale, ha prevalentemente progettato e diretto interventi di riuso-rifunzionalizzazione in tale ambito, per il quale è stato coautore di quattro manuali di buone pratiche.

“Chaminou dëdin la neou quë chai, lou craquëtià ‘d sout di mi pas më dì la mia solitudine”

“Cammino nella neve che cade, lo scricchiolio sotto i miei passi mi racconta la mia solitudine.”

(Renato Maurino)

La bioarchitettura è l’architettura dove è presente la “vita”, nei materiali come nei criteri e nei metodi costruttivi e dove questi elementi “vivi” si confrontano in un modo equilibrato con l’ambiente naturale e antropizzato in cui si inseriscono e che necessariamente trasformano.

Un’architettura resa possibile da una tecnologia riadattata, quella “biotecnica”, che assume metodi e materiali che si sono dimostrati vincenti in un processo di selezione durato milioni di anni e ripropone un loro utilizzo in uno scenario tecnologicamente avanzato.

Il Documentario "L'intervento sensibile"

Il filmato, girato da Aergeo di Davide Giordano e sviluppato a partire da un’idea dello stesso Giordano e dell’architetto Corrado Colombo, racconta, con numerosi interventi e testimonianze, una figura di grande rilievo per il territorio alpino com’è quella dell’”architetto corsaro” di Ostana.

 

Riproduci video

Trailer "L'intervento sensibile" il documentario sulla vita e le opere di Renato Maurino.

di Davide Giordano

Contatti

indirizzo

12030 San Bernardo 5, Ostana, Italia

email

info@associazionemaurino.it

* Aliquet adipiscing vivamus ultrices ipsum, commodo.